La fine, in tutti i sensi. Della lotta scudetto, che per il quinto anno consecutivo va alla Juventus con un po’ di gare di anticipo, e del Milan, o almeno di questo Milan.

Ho difeso per quattro anni tutto il difendibile, con prepartita ed editoriali “di coraggio” anche quando le cose andavano male e il Milan era 13° nell’ultimo anno di Allegri, credo la posizione più bassa dai tempi del -8 post Calciopoli: è il momento di dire basta, anche nel caso improbabile di vittoria della Coppa Italia. La caduta definitiva di un ciclo che ci ha portato la bellezza di 15 trofei nazionali e 13 internazionali, una media da Real Madrid. Sarò sempre grato ad Adriano Galliani e l’ho difeso fino ad ora dagli attacchi spesso pretestuosi che gli vengono rivolti, ma è chiaro che per una tabula rasa totale anche lui dovrebbe farsi da parte come il presidente Berlusconi (e in caso di cessione della società non credo che i nuovi proprietari si terranno nessuno dei due AD, anche questa una situazione paradossale).

In tutto questo il Verona retrocede comunque, infatti il successo del Carpi in casa con l’Empoli (1-0) mantiene gli emiliani a +10 dagli scaligeri. 1-0 anche per la Roma che recupera tre punti sul Napoli che senza Higuain non riesce più a vincere. Entrambe praticamente certe almeno dei preliminari di CL, comunque. Quarto posto irraggiungibile dato che l’Inter ha vinto con l’Udinese, rimane distante sei punti la Fiorentina del possibile successore di Brocchi, Paulo Sousa. In zona salvezza il Palermo spera ancora dopo lo 0-2 di Frosinone che probabilmente condanna i ciociari, autori comunque di un bel campionato in cui spicca l’1-1 dell’andata allo Juventus Stadium. In una strana giornata senza pareggi, that’s all, folks…

Risultati 35^ giornata: sabato Inter-Udinese 3-1, domenica Frosinone-Palermo 0-2, Atalanta-Chievo 1-0, Bologna-Genoa 2-0, Sampdoria-Lazio 2-1, Torino-Sassuolo 1-3, Fiorentina-Juventus 1-2, lunedì Roma-Napoli 1-0, Verona-Milan 2-1, Carpi-Empoli 1-0

Classifica: Juventus (campione) 85, Napoli 73, Roma 71, Inter 64, Fiorentina 59, Milan 53, Sassuolo 52, Lazio e Chievo 48, Genoa 43, Torino ed Empoli 42, Atalanta 41, Sampdoria e Bologna 40, Udinese 38, Carpi 35, Palermo 32, Frosinone 30, Verona (retrocesso) 25.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014