La 6^ giornata di Serie A ci consegna il ritorno della Fiorentina in testa al campionato, cosa che non accadeva dal 1999. Il tutto a scapito dell’Inter, che ha pagato in una sola serata tutta la dose di fortuna delle prime 5 partite.

La giornata era iniziata con le due partite delle squadre impegnate in Champions, e cioè Roma e Juventus. Impegno nettamente più facile per i giallorossi, che vincono facile contro il Carpi per 5-1, mandando a segno cinque giocatori diversi. E l’allenatore dei biancorossi Castori è il primo a salutare la compagnia in tutta la Serie A. Tra Napoli e Juventus ha la meglio la squadra di Sarri, che dopo essere andata sul 2-0 subisce quasi subito il 2-1 di Lemina ma riesce a tenere e aggancia il Milan a quota 9 punti. Già, perché i rossoneri perdono per 1-0 la partita delle 12.30 domenicali condizionata anche da un arbitraggio che molto ha concesso da una parte e poco dall’altra, oltre che da una prestazione oggettivamente inferiore a Udine e alla gara col Palermo. Milan che per quest’anno non è ancora pronto per il successo finale -e si sapeva- ma che non perde altri punti dalla vetta.

Nel pomeriggio, due partite fotocopia per risultato e minuti dei gol, e cioè Bologna-Udinese e Verona-Lazio, terminano 1-2 dando quindi punti preziosi ai friulani in crisi e ai biancocelesti ora quinti. 2-1 per il Torino contro il Palermo: bravi e fortunati i granata a resistere in 9 contro 11, per le espulsioni di Molinaro e Obi. I siciliani colpiscono due traverse, ma non riescono a passare e il Torino è terzo, aggiungendo un’ulteriore sorpresa alla classifica. Finisce 1-1 tra Sassuolo e Chievo, mentre in serata va in scena il crollo dell’Inter. Inatteso quanto largo, contro una Fiorentina molto più concreta di quella montelliana e ugualmente efficace nel produrre gioco. Ilicic e triplo Kalinic per i viola, contro il gol della bandiera di Icardi. E l’Inter ora si ritrova con una difesa titolare formata da Ranocchia e Medel causa rosso a Miranda, mentre la classifica vede le due squadre appaiate ma con la Fiorentina avanti per differenza reti e scontri diretti. Lunedì è toccato al Frosinone ottenere la prima vittoria in Serie A, dopo lo storico pari di Torino; vittima l’Empoli battuto per 2-0. Pari e patta tra Atalanta e Sampdoria, con Soriano che pareggia al 94′.

Risultati 6^ giornata: sabato Roma-Carpi 5-1, Napoli-Juventus 2-1; domenica Genoa-Milan 1-0, Bologna-Udinese 1-2, Sassuolo-Chievo 1-1, Torino-Palermo 2-1, Verona-Lazio 1-2, Inter-Fiorentina 1-4; lunedì Frosinone-Empoli 2-0, Atalanta-Sampdoria 1-1.

Classifica: Fiorentina e Inter 15, Torino 13, Sassuolo e Lazio 12, Roma e Chievo 11, Sampdoria 10, Milan e Napoli 9, Atalanta 8, Palermo 7, Udinese e Genoa 6, Juventus 5, Frosinone ed Empoli 4, Verona e Bologna 3, Carpi 2.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014