Le gare di domenica sera ci consegnano un’Italia migliorata nel gioco, ma che ancora non va oltre l’1-0 e si espone, in qualche caso, a grossi pericoli. Ma gli azzurri sono a 18 punti, 4 sulla Croazia terza, ne basteranno quindi due nelle ultime due gare per qualificarsi. Ma scendevano in campo altri due gruppi, nella stessa serata: il primo, il gruppo A, vede l’Olanda sempre più in difficoltà dopo aver perso 3-0 in Turchia, e ora proprio i turchi si sono ripresi il 3° posto. Islanda e Repubblica Ceca si qualificano già ora, la prima dopo un pari (0-0) con il Kazakistan, la seconda battendo 1-2 la Lettonia. Nel gruppo B, il secondo, si rianima la Bosnia, che batte Andorra approfittando così dello stop di Israele (0-0 in Galles) e Cipro, sconfitta in casa dal Belgio 0-1, e si riavvicina al terzo posto.

Per raccontare il lunedì è obbligatorio iniziare dal girone D, quello della Germania. Che fatica, come sempre a Hampden Park, ma alla fine -con Muller e Gundogan- batte 2-3 la Scozia e fa un grosso favore all’Irlanda, che sulla carta ha un calendario molto più difficile nelle ultime due gare ma è ora a +4 sugli scozzesi. I verdi battono 1-0 la Georgia, mentre la Polonia seppellisce Gibilterra (8-1). Due pareggi nel gruppo F, tra Irlanda del Nord e Ungheria (1-1 nel finale con Lafferty) e 0-0 tra Romania e Grecia. Ne approfitta la Finlandia, che può tentare una clamorosa rimonta al terzo posto, di misura sulle Far Oer. Nel gruppo I, invece, il Portogallo vendica il clamoroso risultato dell’andata vincendo 0-1 a Tirana nel recupero, mentre la Danimarca non va oltre il pari in Armenia e ora rischia di dover disputare i play-off, avendo una gara in più. E alla prossima c’è Albania-Serbia, gara a rischio che però potrebbe aiutare proprio i danesi.

Due nuove grandi qualificate escono da ieri sera. La prima di fatto è la Spagna, che batte 0-1 la Macedonia fanalino di coda (analogie?) e a cui ora basta un punto, che facilmente arriverà a ottobre con il Lussemburgo (nelle altre partite, pari 0-0 Slovacchia-Ucraina, e vittoria della Bielorussia sul Lussemburgo); la seconda è l’Inghilterra, vincente per 2-0 sulla Svizzera nel gruppo E. Dove San Marino sfiora il pareggio esterno in Lituania prima di subire il 2-1 nel recupero, e la Slovenia scavalca l’Estonia al terzo posto grazie all’1-0 nello scontro diretto. Resta solo il gruppo G, dove la Svezia crolla in casa 1-4 con l’Austria (gol della bandiera di Ibra) e viene superata dalla Russia, che infierisce 0-7 sul Liechtenstein. Torna in corsa anche il Montenegro, nella giornata delle vittorie in trasferta: 0-2 in Moldavia, e tre squadre che a ottobre lotteranno per due posizioni.

Risultati e classifiche

Girone A: giovedì Rep. Ceca-Kazakistan 2-1, Olanda-Islanda 0-1, Turchia-Lettonia 1-1, domenica Islanda-Kazakistan 0-0, Turchia-Olanda 3-0, Lettonia, Rep. Ceca 1-2. Classifica: Islanda e Rep. Ceca (Q) 19, Turchia 12, Olanda 10, Lettonia 4, Kazakistan 2.

Girone B: giovedì Belgio-Bosnia 3-1, Cipro-Galles 0-1, Israele-Andorra 4-0, domenica Cipro-Belgio 0-1, Bosnia-Andorra 3-0, Galles-Israele 0-0. Classifica: Galles 18, Belgio 17, Israele 13, Bosnia 11, Cipro 9, Andorra 0.

Girone C: sabato Lussemburgo-Macedonia 1-0, Ucraina-Bielorussia 3-1, Spagna-Slovacchia 2-0, martedì Bielorussia-Lussemburgo 2-0, Macedonia-Spagna 0-1, Slovacchia-Ucraina 0-0. Classifica: Spagna 21, Slovacchia 19, Ucraina 16, Bielorussia 7, Lussemburgo 4, Macedonia 3.

Girone D: venerdì Georgia-Scozia 1-0, Germania-Polonia 3-1, Gibilterra-Irlanda 0-4, lunedì Irlanda-Georgia 1-0, Polonia-Gibilterra 8-1, Scozia-Germania 2-3. Classifica: Germania 19, Polonia 17, Irlanda 15, Scozia 11, Georgia 6, Gibilterra 0.

Girone E: sabato Estonia-Lituania 1-0, San Marino-Inghilterra 0-6, Svizzera-Slovenia 3-2, martedì Inghilterra-Svizzera 2-0, Lituania-San Marino 2-1, Slovenia-Estonia 1-0. Classifica: Inghilterra 24 (Q), Svizzera 15, Slovenia 12, Estonia 10, Lituania 9, San Marino 1.

Girone F: venerdì Far Oer-Irl. del Nord 1-3, Grecia-Finlandia 0-1, Ungheria-Romania 0-0, lunedì Finlandia-Far Oer 1-0, Irl. del Nord-Ungheria 1-1, Romania-Grecia 0-0. Classifica: Irl. del Nord 17, Romania 16, Ungheria 13, Finlandia 10, Far Oer 6, Grecia 3.

Girone G: sabato Russia-Svezia 1-0, Austria-Moldavia 1-0, Montenegro-Liechtenstein 2-0, martedì Liechtenstein-Russia 0-7, Moldavia-Montenegro 0-2, Svezia-Austria 1-4. Classifica: Austria (Q) 22, Russia 14, Svezia 12, Montenegro 11, Liechtenstein 5, Moldavia 2.

Girone H: giovedì Azerbaigian-Croazia 0-0, Bulgaria-Norvegia 0-1, Italia-Malta 1-0, domenica Italia-Bulgaria 1-0, Malta-Azerbaigian 2-2, Norvegia-Croazia 2-0. Classifica: Italia 18, Norvegia 16, Croazia (-1) 14, Bulgaria 8, Azerbaigian 6, Malta 2.

Girone I: venerdì Danimarca-Albania 0-0, Serbia-Armenia 2-0, riposa Portogallo, lunedì Armenia-Danimarca 0-0, Albania-Portogallo 0-1, riposa Serbia. Classifica: Portogallo 15, Danimarca 12, Albania 11, Armenia 2, Serbia (-3) 1. Danimarca e Armenia con una gara in più.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014