La giornata prima della sosta-qualificazioni ci porta ad una classifica imprevedibile seppur troppo provvisoria per essere presa in considerazione a lungo termine. Chievo e Sassuolo, le matricole dal bacino d’utenza più ridotto, in testa con 6 punti; la Juventus che solo tre mesi fa si giocava un titolo europeo quintultima a 0 punti.

Proprio il Sassuolo si ritrova in cima, da solo, quando iniziano le partite di domenica sera, grazie al successo per 0-1 sul Bologna con gol nel finale di Floro Flores. Del Milan brutto ma terribilmente efficace di sabato sera si è ampiamente parlato: 38 milioni ben spesi (forse gli unici che valgono fino in fondo, sui quasi 90 totali) per il duo Bacca-Luiz Adriano. Il colombiano segna anche se servito poco, il brasiliano torna a fare gol su un calcio piazzato, cosa che non succedeva in campionato -vado a memoria- dai tempi di Seedorf, a Cagliari. Domenica, il colpo che potrebbe costare carissimo alla Juventus a fine campionato, quando si tireranno le somme. Nessuno pensa che la Juve sia da salvezza solo per differenza reti (quello vale solo per il Milan, sui media e sulle pagine Facebook) ma certo i 6 punti persi all’esordio dalla banda Allegri peseranno. Anche perché, gol di Dybala a parte, la Roma ha meritato ampiamente ed è la rivale per eccellenza dei bianconeri in prospettiva scudetto.

Dalle sette partite di domenica sera, sicuramente spicca il 4-0 del Chievo alla Lazio. Dopo i tre gol presi a Leverkusen, un’altra bruciante batosta per la squadra di Pioli, che va sotto addirittura dopo 12′ con Meggiorini, poi tre gol degli ex rossoneri Paloschi e Birsa. Vincono bene (2-0) Atalanta e Genoa, rispettivamente contro Frosinone e Verona; fatica ben di più l’Inter, che, complice anche un rigore non concesso ai padroni di casa, sconfigge il Carpi per 1-2 al Braglia con doppietta di Jovetic. A parte Brkic, Wallace, Marrone e il subentrato Lazzari, il resto della formazione emiliana non aveva mai giocato in A prima della scorsa settimana, eppure i biancorossi avevano addirittura pareggiato con Di Gaudio prima del rigore decisivo di Jovetic. 2-2 tra Napoli e Sampdoria, e ancora critiche per i campani, che si fanno raggiungere in due minuti da una doppietta di Eder; la classifica capovolta è anche qui, con il Napoli fermo a 1 punto. Bene il Torino, che supera 3-1 la Fiorentina in rimonta, si conferma in testa alla classifica anche il Palermo vincente 0-1 a Udine. Ora le due partite della Nazionale per rifiatare e magari far ambientare qualche arrivo last minute.

Risultati 2^ giornata: sabato Bologna-Sassuolo 0-1, Milan-Empoli 2-1; domenica Roma-Juventus 2-1, Atalanta-Frosinone 2-0, Carpi-Inter 1-2, Chievo-Lazio 4-0, Genoa-Verona 2-0, Napoli-Sampdoria 2-2, Torino-Fiorentina 3-1, Udinese-Palermo 0-1.

Classifica: Chievo, Torino, Sassuolo, Inter e Palermo 6, Sampdoria e Roma 4, Atalanta, Genoa, Udinese, Milan, Fiorentina e Lazio 3, Napoli e Verona 1, Juventus, Bologna, Empoli, Carpi e Frosinone 0.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014