Esordio amaro per il Milan alla prima giornata. Come ampiamente raccontato la squadra rossonera rimane presto in 10 e perde a Firenze contro una Fiorentina sicuramente meno “spagnola” di quella del triennio di Montella ma per questo ancora più pericolosa.

Rosso fiscale ma probabilmente inevitabile quello per il giovane brasiliano Rodrigo Ely, in campo dal 1′ a scapito dei più esperti Zapata e Paletta. Non condivido le pagelle di certi giornali su Romagnoli, che si è letteralmente fatto in due nel primo tempo e anche dopo, ingenuità sul rigore a parte, ha sempre retto. Non bene Bertolacci e De Jong, al contrario di Bonaventura e degli esterni che ci hanno sempre provato, mentre sulle punte c’è poco da dire. Se non arrivano palloni, i risultati sono questi. L’anno scorso si vinse con la Lazio, l’anno dello scudetto 2010-11 si perse col Cesena, la prima può voler dire tutto o niente: lasciamo il beneficio del dubbio. Fatto sta che certa stampa, a parti invertite (vedi rigore su Bonaventura, nemmeno citato da uno dei giornali nazionali, guarda caso con una redazione a Firenze) avrebbe scatenato un pandemonio in fatto di arbitri dando 3 a Valeri e dicendo che il Milan “ruba”. Ah già, l’hanno fatto davvero un paio di anni fa…

Dagli altri campi ecco la prima grossissima sorpresa. Sabato c’era stato il pari tra Verona e Roma, seguito dal 2-1 laziale al Bologna: ieri è andata in scena la sconfitta 0-1 della Juventus con l’Udinese. 21 tiri, tante palle gol, ma alla fine il catenaccio-contropiede friulano ha la meglio al 78′ con Thereau. Allegri non aveva Marchisio, Khedira e Morata, vero: ma quella di ieri era la classica partita da FM dove tutto gira male. Vale lo stesso discorso del Milan: mancano ancora 37 partite e probabilmente i bianconeri restano la squadra più forte. Ma i 3 punti di oggi potrebbero costare molto alla Juve in chiave scudetto. Vince l’Inter nel finale con l’Atalanta, stravince la Sampdoria con il Carpi (5-2), in chiane salvezza il Chievo espugna 3-1 Empoli, mentre un’altra sorpresa la fa il solito Sassuolo che da brava bestia nera sconfigge il Napoli per 2-1. In rimonta, come il Torino sul Frosinone; mentre il Palermo la spunta sempre nel finale con il Genoa.

Risultati 1ª giornata: sabato Verona-Roma 1-1, Lazio-Bologna 2-1; domenica Juventus-Udinese 0-1, Empoli-Chievo 1-3, Fiorentina-Milan 2-0, Frosinone-Torino 1-2, Inter-Atalanta 1-0, Palermo-Genoa 1-0, Sampdoria-Carpi 5-2, Sassuolo-Napoli 2-1.

Classifica: Sampdoria, Chievo, Fiorentina, Lazio, Sassuolo, Torino, Inter, Palermo, Udinese 3, Roma e Verona 1, Bologna, Frosinone, Napoli, Atalanta, Genoa, Juventus, Empoli, Milan e Carpi 0.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014