Giornata di magra per la Nazionale azzurra, come sappiamo. Il vantaggio iniziale non ha avuto seguito, e solo il golazo di Eder nel finale ha evitato il peggio (stop a quota 10 punti e rientro in lizza della Bulgaria). 2-2 che non cambia granché la classifica degli azzurri, che guadagnano un punto sulla Norvegia ma ne perdono due dalla Croazia, ora capolista.

Per il resto, venerdì sera è arrivato il riscatto tanto atteso della Spagna, che con un gol di Morata stacca l’Ucraina (seconda con gli iberici prima della partita) e cerca di inseguire la Slovacchia, ancora a punteggio pieno dopo il 3-0 al Lussemburgo. Sempre nel gruppo C la Bielorussia finalmente ottiene la prima vittoria in Macedonia (1-2). Nel gruppo E si divide il “trio” al secondo posto: la Lituania perde, anzi straperde, per 4-0 in Inghilterra e ne approfittano Svizzera e Slovenia che avevano due impegni facili contro San Marino (6-0) ed Estonia (3-0). Nel girone G, altro incidente stile Serbia-Albania. Questa volta tocca a Montenegro-Russia terminare anzitempo, dopo varie sospensioni e anche un fumogeno addosso al portiere russo Akinfeev. Probabile vittoria a tavolino per i russi, mentre l’Austria e la Svezia prendono il volo vincendo contro Liechtenstein e Moldavia.

Sabato, oltre agli azzurri, in campo i gruppi A e B. Nel primo Olanda e Turchia non risolvono nulla, anzi si allontanano ulteriormente dalla testa; gli oranje pareggiano nel recupero con l’ex milanista Huntelaar. Vittoria per l’Islanda (0-3) in Kazakistan, pareggia la Repubblica Ceca che mantiene il primo posto dopo l’1-1 con la Lettonia. Quattro partite (e non tre) per il gruppo B: dopo un sabato ricco di gol (tripletta di Dzeko per il successo della Bosnia ad Andorra, 5 gol del Belgio contro Cipro e uno 0-3 per il Galles in Israele) lo scontro diretto che vedeva proprio gli israeliani contro il Belgio ha premiato per 0-1 i Diavoli rossi. Ultime partite domenica: nel gruppo D vince bene la Germania (0-2 in Georgia), domina la Scozia contro il fanalino Gibilterra (primo gol per loro, finisce 6-1), mentre pareggiano Irlanda e Polonia. Prosegue il buon momento della coppia Romania-Irlanda del Nord, dominatrice indiscussa del gruppo F, paura per i tre “italiani” della Grecia coinvolti in un incidente a Budapest a margine dello 0-0 contro l’Ungheria. Per finire, il gruppo I condanna già, di fatto, Serbia e Armenia ferme a quota 1 punto: vincono Albania e Portogallo, un doppio 2-1 che regala, di fatto, la certezza almeno dei playoff a queste due squadre e alla Danimarca.

Girone A: sabato Olanda-Turchia 1-1, Rep. Ceca-Lettonia 1-1, Kazakistan-Islanda 0-3. Classifica: Rep. Ceca 13, Islanda 12, Olanda 7, Turchia 5, Lettonia 3, Kazakistan 1.

Girone B: sabato Andorra-Bosnia 0-3, Belgio-Cipro 5-0, Israele-Galles 0-3, martedì Israele-Belgio 0-1. Classifica: Belgio e Galles 11, Israele 9, Cipro 6, Bosnia 5, Andorra 0.

Girone C: venerdì Macedonia-Bielorussia 1-2, Spagna-Ucraina 1-0, Slovacchia-Lussemburgo 3-0. Classifica: Slovacchia 15, Spagna 12, Ucraina 9, Bielorussia 4, Macedonia 3, Lussemburgo 1.

Girone D: domenica Scozia-Gibilterra 6-1, Irlanda-Polonia 1-1, Georgia-Germania 0-2. Classifica: Polonia 11, Scozia e Germania 10, Irlanda 8, Georgia 3, Gibilterra 0.

Girone E: venerdì Inghilterra-Lituania 4-0, Slovenia-San Marino 6-0, Svizzera-Estonia 3-0. Classifica: Inghilterra 15, Slovenia e Svizzera 9, Lituania 6, Estonia 4, San Marino 1.

Girone F: domenica Romania-Far Oer 1-0, Irlanda del Nord-Finlandia 2-1, Ungheria-Grecia 0-0. Classifica: Romania 13, Irl. del Nord 12, Ungheria 8, Finlandia 4, Far Oer 3, Grecia 2.

Girone G: venerdì Russia-Montenegro sospesa, Liechtenstein-Austria 0-5, Moldavia-Svezia 0-2. Classifica: Austria 13, Svezia 9, Russia e Montenegro 5 (una in meno), Liechtenstein 4, Moldavia 1.

Girone H: sabato Bulgaria-Italia 2-2, Croazia-Norvegia 5-1, Azerbaigian-Malta 2-0. Classifica: Croazia 13, Italia 11, Norvegia 9, Bulgaria 5, Azerbaigian 3, Malta 1.

Girone I: domenica Portogallo-Serbia 2-1, Albania-Armenia 2-1, Danimarca a riposo. Classifica: Portogallo 9, Danimarca e Albania 7, Serbia (-3) e Armenia 1.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014