La giornata più lunga della storia recente del campionato italiano si è conclusa da poco. Il 24^ turno di Serie A vede allungare ancora la capolista Juventus, nonostante la difficoltà nel piegare l’Atalanta venerdì.

Sabato è stato il giorno della prima farsa, con un diluvio “improvviso” su Marassi e il conseguente rinvio del derby della Lanterna Sampdoria-Genoa. Campo non coperto adeguatamente, e dato il mancato rimbalzo per due volte del pallone (richiesto dal regolamento) si è giocato solo oggi alle 18.30. La seconda farsa, annunciata già qualche giorno prima, è stato il rinvio -viste le notizie che arrivano giorno dopo giorno, è più probabile una cancellazione definitiva con 0-3- di Parma-Udinese, con tanto di stadio Tardini chiuso “per rapina”. Buone notizie, invece, per il Milan, con il secondo successo in campionato del 2015, il primo con una squadra non in procinto di fallire. Il 2-0 col Cesena non cancella certo i problemi che c’erano fino al giorno prima, ma riporta i rossoneri nella prima metà di classifica. Bonaventura decide questa partita e sfiora anche il raddoppio, poi un discutibile rigore trasformato da Pazzini chiude la partita quando già si contavano i secondi mancanti alla fine. 3 punti e ritorno nella prima metà di classifica, in attesa della “doppia” Verona.

Per il resto, proprio a Verona (sponda Hellas) la Roma lascia gli ennesimi punti di una stagione a questo punto fallimentare visti i soldi spesi in estate. Fuori dalla Champions già al primo turno, ora i giallorossi hanno solo 3 punti sul Napoli, che già ne ha rimontati tanti (unico vantaggio per la Roma lo scontro diretto, in casa: ma anche lì il 2-0 partenopeo dell’andata non induce all’ottimismo). Ottimo momento di forma per l’Empoli che travolge il Chievo, diretto rivale per la salvezza, mentre la Lazio piega il Palermo in rimonta per 2-1. In serata 1-1 tra Fiorentina e Torino. Lunedì è toccato a Napoli e Inter vincere, rispettivamente per 2-0 con il Sassuolo e per 1-2 con il Cagliari che all’andata spadroneggiava a San Siro. Il derby posticipato di qualche ora fa non ha tradito le attese: 1-1 il risultato finale, con tante occasioni per vincere da una parte e dall’altra e la tripla palla gol allo scadere per il Genoa. Pareggi che fanno comodo a Lazio e Napoli, ma che riaprono spiragli anche per il Milan (ai gufi che su Facebook parlano di retrocessione: mancano 7 punti ai 40 della salvezza, vedrete che in 14 partite con molta buona volontà si possono fare) adesso a 6 punti dalla Fiorentina quinta. Ora tre partite non impossibili, con in mezzo proprio Firenze. Non abbiamo certezze, ma la partita di domenica può essere un punto di partenza per qualcosa di più.

Risultati 24^ giornata: venerdì Juventus-Atalanta 2-1, domenica Empoli-Chievo 3-0, Lazio-Palermo 2-1, Milan-Cesena 2-0, Parma-Udinese rinviata, Verona-Roma 1-1, Fiorentina-Torino 1-1, lunedì Napoli-Sassuolo 2-0, Cagliari-Inter 1-2, martedì Sampdoria-Genoa 1-1.

Classifica: Juventus 57, Roma 48, Napoli 45, Lazio 40, Fiorentina 39, Sampdoria e Genoa 36, Inter 35, Milan, Palermo e Torino 33, Sassuolo 29, Udinese 28, Empoli 27, Verona 25, Chievo 24, Atalanta 23, Cagliari 20, Cesena 16, Parma 10.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014