Il quarto turno di Champions League ha riservato, oltre ai successi delle tre spagnole e della Juventus, anche una buona serie di pareggi a sorpresa e un colpo come quello del CSKA a Manchester.

Martedì sera toccava ai primi quattro gruppi, dall’A al D. Nel primo, il gruppo della Juventus, tutto come previsto; i bianconeri battono 3-2 faticando non poco l’Olympiakos, mentre l’Atletico Madrid stende per 0-2 il Malmoe. Il gruppo B vede la conferma del Real, con Benzema che firma l’1-0 sul Liverpool e qualifica i blancos agli ottavi in anticipo, mentre il Basilea atterra il Ludogorets vincitore a sorpresa dell’andata. 4-0 per gli svizzeri. Nel gruppo C avanzano Bayer Leverkusen e Benfica, vittoriosi rispettivamente per 1-2 e 1-0 ai danni di Zenit e Monaco. Il primo vero risultato shock si consuma nel gruppo D, dove l’Arsenal -che comunque è praticamente agli ottavi- si fa recuperare 3 gol in casa dall’Anderlecht. Che porta a casa un punto fondamentale per il terzo posto e l’Europa League. Il Borussia stende per 4-1 il Galatasaray, nell’altro campo.

Ieri sera è invece toccato all’altra parte del tabellone, e cioè ai gruppi E-H. Nel gruppo E la Roma perde di nuovo con il Bayern, ma stavolta il passivo è un po’ diverso. 2-0, e la differenza reti non ne risente troppo. A Manchester, intanto, i padroni di casa del City perdono 1-2 con il CSKA (e i giornalai che esaltavano Totti come l’ottavo re di Roma per un 1-1 in casa degli inglesi?). Tutto secondo i piani nel girone F, vincono sia il Psg sia il Barcellona; vittime l’Apoel, con uno striminzito 1-0 a firma Cavani, e l’Ajax. 0-2 il punteggio ad Amsterdam. Le vere imprese di giornata sono nel gruppo G: si riapre il discorso qualificazione dopo che i portoghesi dello Sporting hanno battuto 4-2, con il vantaggio dello scontro diretto, lo Schalke 04; a Maribor, piccolo miracolo per gli sloveni che fermano sull’1-1 il Chelsea di Mourinho. Nell’ultimo girone, l’H, goleada dello Shakhtar sul solito Bate (5-0) e il Porto espugna per 0-2 il San Mamés di Bilbao. Baschi eliminati.

Prova di forza importante per la Juventus, in sostanza, ma il rigore fallito nel recupero lascia i bianconeri in svantaggio nello scontro diretto, che in CL ha la precedenza sulla differenza reti. La squadra di Allegri non deve buttar via l’opportunità gentilmente offerta dall’Olympiakos che ha perso in Svezia nel secondo turno. Mentre la Roma agganciata dal CSKA dovrà fare molta attenzione. Dopo il 5-0 dell’andata non ci saranno problemi per gli scontri diretti, ma i russi zitti zitti non hanno sbagliato niente nelle due partite con i Citizens, vera delusione del torneo. I risultati e classifiche per girone:

Girone A: Juventus-Olympiakos 3-2, Malmoe-Atletico Madrid 0-2. Classifica: Atletico Madrid 9, Olympiakos e Juventus 6, Malmoe 3.

Girone B: Real Madrid-Liverpool 1-0, Basilea-Ludogorets 4-0. Classifica: Real Madrid 12 (qualificato), Basilea 6, Liverpool e Ludogorets 3.

Girone C: Zenit-Bayer Leverkusen 1-2, Benfica-Monaco 1-0. Classifica: Bayer Leverkusen 9, Monaco 5, Benfica e Zenit 4.

Girone D: Arsenal-Anderlecht 3-3, Borussia Dortmund-Galatasaray 4-1. Classifica: Borussia 12 (qualificato), Arsenal 7, Anderlecht 2, Galatasaray 1.

Girone E: Manchester City-CSKA Mosca 1-2, Bayern Monaco-Roma 2-1. Classifica: Bayern 12 (qualificato), Roma e CSKA Mosca 4, Manchester City 2.

Girone F: Psg-Apoel Nicosia 1-0, Ajax-Barcellona 0-2. Classifica: Psg 10, Barcellona 9 (qualificate), Ajax 2, Apoel Nicosia 1.

Girone G: Maribor-Chelsea 1-1, Sporting-Schalke 04 4-2. Classifica: Chelsea 8, Schalke 04 5, Sporting 4, Maribor 3.

Girone H: Shakhtar Donetsk-Bate Borisov 5-0, Athletic Bilbao-Porto 0-2. Classifica: Porto 10 (qualificato), Shakhtar 8, Bate Borisov 3, Athletic Bilbao 1. Fra tre settimane il turno decisivo per molte delle sfide in corso.

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

2 Comments

  1. Mazza che culo la Roma. Naturalmente tutto progettato e programmato

  2. Non ho seguito la giornata di Champions, se manca il Milan questa competizione mi interessa relativamente. Ho invece guardato in streaming Milan-San Lorenzo dove c’era in palio lo svalutatissimo trofeo Luigi Berlusconi. Quest’anno trovo molto più interessante la coppa europea di serie B. In quella maggiore è troppo grande il divario tra poche elette e le miserabili(come ‘certe grandi’ sopravvivano ai rigori del fair play Platini ce lo dovrebbe spiegare. Credo che di questo andazzo la competizione principale sarà totalmente priva di significati. Per dare un poco di credibilità a questo torneo i gironi dovrebbero non essere pilotati e non ci dovrebbero avere teste di serie di sorta. Anche gli socntri tra squadre della stessa nazione non dovrebbero essere esclusi a priori. Il calcio è bello soltanto se si lascia inalterata l’imprevedibilità. La Fifa sta già distruggendo questo sport imponendo varianti assurde, alle regole del giuoco, come quella sull’offside e sull’espulsione del portiere. Ora ci si mette anche Platini ideando competizioni che sono di molto meno interessanti di Milan-San Lorenzo. Sono perplesso ed esterefatto sul come i dirigenti calciofili, sia nazionali che internazionali, stanno ‘uccidendo’ quello che era il più bel gioco al mondo.

Comments are closed.