https://i0.wp.com/www.calciomercato.it/imagenes/original/NEWS_1249248711_ronaldo_real.jpg?resize=282%2C249Giornata interlocutoria per la Champions League con le grandi favorite che vincono tutte. La copertina va ovviamente al Real sia per la vittoria nel primo dei due derby d’Europa, sia, soprattutto, per i 9 punti su 9 nel girone delle 20 coppe campioni, il più difficile che il tabellone della Champions League abbia offerto quest anno. Ma del Real abbiamo già parlato ampiamente (purtroppo) negli ultimi giorni, andiamo a vedere cosa ci ha offerto il resto del programma.

LE FAVORITE – QUOTA 9:  Se il primato più prestigioso degli otto gironi è senza dubbio quello del Real Madrid non van dimenticati a quota 9 anche altre due grandi favorite, Arsenal e Bayern Monaco. Se i finalisti della scorsa edizione sembrano comunque una spanna sotto gli inglesi e le spagnole (grave prendere due gol in casa dal Cluj) l’Arsenal a mio parere si candida come finalista per Wembley e vedrete che ci arriverà. Squadra perfetta, quasi come il Barcellona di due anni fa con dei giovani finalmente maturati. 14 gol in due gare, due soli subiti, uno martedì sera, ininfluente ma che ci ha regalato un bel momento di sport quando a segnare è stato l’ex Eduardo, quello dell’infortunio che lo costrinse un anno lontano dai campi da gioco. Non dimentichiamoci ovviamente il Chelsea di Ancelotti che vince nello stile caro a Carletto. Non domina particolarmente ma vince. E chissà che zitti zitti a Wembley non ci sia un derby inglese. Di Londra.

LE FAVORITE – QUOTA 7:  Avranno anche la grana Rooney ma dopo la partenza falsa con i Rangers non si può togliere il Manchester United dalla rosa delle migliori. La squadra di Ferguson è stata cinica contro il Bursaspor anche se i turchi non sembrano essere un problema per nessuno. A quota 7 troviamo anche il Barcellona, complice della solita, grande prestazione di Leo Messi contro il Copenaghen. Copenaghen che però meritava almeno il pari e che ha comunque disputato una grandissima gara al Camp Nou. Tra i danesi esordisce in Champions League un ’94. Mi sento vecchio. Il Barcellona sembra comunque una squadra meno extraterrestre rispetto alle ultime due edizioni, questa volta si può mandare fuori anche senza favori arbitrali.

LE OUTSIDERS: Vittoria agrodolce per l’Inter che rischia la rimonta in casa dal Tottenham in 10 senza i due più forti giocatori espulsi nella gara precedente. Spurs che riescono a collezionare tre rossi in 2 partite. I tre gol apparentemente ininfluenti degli spurs condizionano la gara di ritorno, agli inglesi basterà vincere con un gol di scarto per tornare davanti all’Inter in classifica, come ci auguriamo accada. A quota 9 il Lione, più per un girone ridicolo che per altro, girone in cui una doppietta di Raul nega a Inzaghi il primato dei gol nelle coppe Europee. Il Valencia che mi ha bene impressionato in questo avvio di stagione non va oltre il pari sul facile campo dei Rangers. Tutto nero per la Roma invece, sconfitta in casa dal mediocre Basilea, squadra conosciuta in italia solo per la presunta militanza di Fabio Gullo (quello di campioni, ve lo ricordate?)

LE ALTRE: Twente e Werder Brema non si fanno male, segna Arnautovic nel girone delle sue ultime tre squadre. Lo Schalke come già detto non fa fatica per liberarsi dell’Hapoel Tel Aviv, troppo mediocre per una competizione di questo livello. 0-0 tra Pana e Rubin Kazan in una partita che sinceramente non influirà molto sull’esito finale della competizione (non gliene fregava nulla a nessuno). Completano il quadro la vittoria del Marsiglia con lo Zilina (anche se solo per 1-0) e del Braga (la prima di questa Champions per i Portoghesi) sul Partizan Belgrado.

PRONOSTICI: Real Madrid e Arsenal ora mi sembrano una spanna sopra tutti. Non mi stupirei se a Wembley, ci arrivassero loro. Alle spalle le solite Barcellona e Chelsea, solide ma molto meno rispetto a uno e due anni fa.

 

 

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.