La strana coppia

Domenica sera nell’incontro tra Fiorentina e Milan assisteremo al ritorno da titolare, nelle file rossonere, del campione svedese. Troverà un Milan disposto diversamente in attacco: ebbene  si, Allegri ha deciso in settimana, di dare più spazio a Pato che giocherà per la quarta volta quest’anno da prima punta, con una posizione di Ibra più arretrata e defilata rispetto a quella in cui aveva giocato in tutta questa stagione.  Sul campo vi è stata quindi una promozione del papero, dopo l’ottima prestazione nel derby come prima punta, prova che era stata preceduta dall’ottima prestazione a Genova con la Samp in coppa Italia, sempre in coppia con Robinho e dalla pessima prestazione di Palermo in cui Pato era affiancato da Cassano. Incrociamo le dita, se a Firenze dovesse andare bene questo nuovo schema, avrebbe delle grosse ripercussioni sui futuri assetti dell’attacco milanista e soprattutto non saremmo più Ibra dipendenti come accaduto fino ad oggi.

Grosse perplessità invece sorgono sull’acquisto del difensore giallorosso Mexes, calciatore vittima di un grave infortunio al ginocchio:  i tempi di recupero per infortuni di questo genere sono lunghi (si parla di circa 6 mesi) ma soprattutto non c è la certezza che il calciatore ritorni al livello delle prestazioni antecedenti l’infortunio. Abbiamo già avuto il caso di Jankulovski, acquistato dopo un  grave infortunio, che nelle stagioni di militanza al Milan non ha più raggiunto gli alti livelli di prestazioni raggiunti in precedenza con l’Udinese. Evidentemente il passato non ha insegnato niente alla dirigenza rossonera.   

Sta arrivando?

In questi giorni a Milanello si respira un’aria strana, alcuni calciatori in privato progettano un futuro lontano: Cassano è in procinto di ritornare a Genova o a Firenze per non perdere il posto da titolare in nazionale, ma anche altri stanno uscendo allo scoperto. Intanto il Milan si sta sempre più avvicinando a concludere la lunga trattativa per Ganso, calciatore che è ormai l’obiettivo primario per la prossima campagna acquisti. Sinceramente avrei preferito che con la stessa somma si acquistassero le due giovani promesse Lamela e Lucas, quest’ultimo un vero fenomeno da quello che dicono gli osservatori, ma mediaticamente  è più importante prendere il più famoso Ganso anche se costa il doppio e con qualche problemino fisico.

Concludiamo con il capitolo Balotelli, giovane promessa anche questa in procinto, purtroppo, di intraprendere la via per Milanello. Sembra esserci ormai  l’accordo tra le due società, sarà curioso vedere quanto sborserà il Milan per questo calciatore, più famoso per i suoi colpi di testa che per le azioni di gioco. Evidentemente in via Turati si è masochisti, dopo Cassano altra testa calda, si sostituisce un problema per lo spogliatoio con un altro problema…non vorremmo essere nei panni di Allegri a dover gestire il turbolento giovane bresciano.

Posted by boldi1

Primo redattore del blog. Post abituali: Un approfondimento a settimana.