contatore visite free

«

»

lug 23 2012

Franko1986

Una questione di stile

Stile non è rimborsare gli abbonamenti ai tifosi, presi in giro da immagini e dichiarazioni piene di buoni propositi fatte a campagna abbonamenti aperta. Quello si chiama dovere.

Stile è parlare alla propria gente. Quella che anima San Siro da venti/trenta/quaranti anni. Stile è comunicare in modo chiaro quali sono gli obiettivi, le possibilità, la nuova dimensione e mostrare come mantenere competitivo il “club più titolato al mondo” anche in questa nuova fase storica fatta di minori uscite e tanta austerity.

Stile è metterci la faccia anche quando cedi il tuo più grande campione, e non solo quando lo impedisci con le solite apparizioni sulle solite emittenti.

Stile è dedicare a campioni che hanno fatto la storia recente del Milan, e che avrebbero potuto scrivere una grande pagina di futuro, più di una riga fredda e sterile sul proprio sito ufficiale in cui si dava notizia del trasferimento. Stile è ringraziare.

Stile è rispondere ad una domanda sui “tifosi preoccupati” senza andarsene via stizziti, perché che i tifosi siano preoccupati è un’assoluta verità, non una “domanda sbagliata”.

Stile è programmare il mercato, dare la sensazione di padroneggiarlo anche quando non ci sono soldi, individuando (e possibilmente trovando) sostituiti adeguati ai grandi campioni ceduti prima che questi ultimi siano già arrivati a destinazione. E anche se poi si voglion prendere Matri, un pensionato centrocampista ed uno sconosciuto difensore, dirlo con chiarezza senza giri di parole.

Stile è mettersi al fianco dei tifosi, non di fronte. Stile è chiedere che ci si unisca in nome di due colori che tutti (noi e la dirigenza) dovremmo amare incondizionatamente. Stile è essere umili nei momenti in cui c’è bisogno di umiltà.

Lo stile non si compra. Ma soprattutto non si dichiara.

Dettagli sull'autore

Franko1986

Franko1986

Blogger rossonero dal 2004.
Provo ad unire qui il mio amore per il Milan alla mia passione per la scrittura.

34 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Diavolo1990
    Diavolo1990

    Parole sacrosante che evidenziano come la dirigenza sia alla frutta.
    Io sto ancora aspettando una cessione che ci dica il perché della cessione di Ibra e Thiago Silva. Anche semplicemente “avevamo bisogno di soldi”. Costa tanto?

  2. boldi1

    gran bel post

    ormai sono anni che la dirigenza rossonera non ci comunica nulla in merito al futuro del Milan

    e le vendite non sono finite

    1. Franko1986
      Franko1986

      Ti ringrazio molto :)

  3. fabregas11

    stile è capire la situazione attuale, la pesante crisi che stanno vivendo gli imprenditori italiani…

    stile non è vivere in un mondo parallelo, un mondo simile a quello di football manager…

    che poi campioni che hanno fatto la storia del milan??? con i suoi capricci oltre ad aver perso questo campionato, rischiavamo di perdere anche quello scorso… nelle ultime 10 giocò due partite il” campione”… vada a rubare lo stipendio da qualche altra parte, per quei soldi doveva come minimo portarci un anno in finale di champions… ma come al solito pufff in champions è “svampato signò”…

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      La pesante crisi del quinto marchio nel mondo… allora cedi la società. Certo che voi due come trollate non ve la cavate male. Ma vi paga la società per fare la versione povera di Feltri e Belpietro?

  4. LaPauraFa80

    Bastaaaaaa. Basta con riempirvi la bocca di queste stronzate, la COMUNICAZIONE e lo STILE, basta cazzo!

    Siate chiari, esponetevi una volta per tutta e non fate gli incoerenti che chiedono chiarezza agli altri senza però darla. Se al posto di Thiago Silva ci fosse stato Robinho non avreste fatto queste assurde sceneggiate. Altra che tifare per la maglietta e Milan-Cavese, tutte stronzate che vi mettete in bocca per fare i moralisti quando poi volete solo vincere e vedere il trofeino alzato a maggio.

    Ditelo ad alta voce: non facciamo l’abbonamento perchè non vogliamo vedere un Milan-Pescara 0-1***. Non facciamo l’abbonamento perchè abbiamo paura della mediocrità che ci aspetta, dato che siamo abituati a caviale e champagnino.

    Perchè quando nel 2010 arrivava Ibra dopo che il Presidente Berlusconi aveva detto che non arrivava a voi della comunicazione ve ne sbatteva una sega!!! Idem con Nesta!!!

    E ora che la portino avanti la troiata della class-action. Voglio vederli in tribunale a spiegare che loro non si erano abbonati per Thiago e Ibra ma per la maglietta ma senza Thiago e Ibra quella maglietta è infangata.

    Io ora mi abbono all’Arsenal, ho visto che sul sito c’è la pubblicità con Van Persie. Se poi lo vendono li porto in tribunale.

    E porto in tribunale anche la Samp: cazzo due anni facevano il preliminare e io sognavo la Champions, poi mi hanno venduto Cassano e Pazzini e siamo andati in B. Non erano questi i piani di inizio stagione, maledetti bastardi non me l’hanno comunicato!

    Cazzo oh…e hanno il coraggio di chiedere di cacciare milioni su milioni quando vanno a farsi restituire i 100 euro perchè non vedranno lo scudettino a fine anno.

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      Non è questione di vendere Ibra è Thiago. E’ questione di farlo di nascosto senza dire nulla come i ladri.

      E sinceramente sì, preferirei se l’obiettivo non è essere competitivi che me lo dicessero da subito, che ho anche altro da fare durante l’anno.
      Il Milan ha come suo dovere quello di lottare sempre almeno per lo scudetto e la dirigenza lo deve garantire. Il Milan non è di Berlusconi, è dei tifosi -- Berlusconi ce l’ha in prestito.

  5. LaPauraFa80

    Ma poi voglio trovarlo il deficiente che davvero pensa che se uno fa una foto a Ibra a maggio per la campagna acquisti poi non può venderlo nei SUCCESSIVI TRE MESI qualunque offerta arrivi.

    Chi è l’idiota che si abbona per la foto del cartellone pubblicitario ziocaro come si fa come si fa.

    Se vuoi aspettare e vedere se la rosa ti piace abbonati al 31 agosto, pirla!
    Se lo fai prima ti pigli tutti i rischi, sia quello che arrivi Nesta o Ibra sia quello che parta Thiago Soldi.

  6. LaPauraFa80

    Mi mancavano il *** del commento prima: se perderemo Milan-Pescara 0-1 giassò che sarà colpa del Presidente perchè come fai a pretendere che l’allenatore ti faccia battere il temibile Pescara senza Ibra?

    Sarà così tutto l’anno, ogni pareggio è colpa del mercato.

    Perchè si sa che Allegri non ha colpe, d’altronde Pioli, Di Carlo e Maran che danno giuoco alle loro squadre allenano Iniesta, Messi, Rooney e Ozil.

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      Ovvio che se perdi col Pescara Allegri ha le colpe -- anzi in prima persona mi curerò del fatto che non rimanga illeso.
      Ma difficilmente vincerai con Juve, Inter, Roma, Napoli, Udinese e OGGI se arrivi terzo è un miracolo.

  7. LaPauraFa80

    Comunque il mio sfogo è in generale,non direttamente verso l’autore del post.

    E’ che mi innervosisco a sentire tante boiate in giro e tanta ipocrisia.

    Quanto spread che c’è oggi………………

    1. fabregas11

      eh ma lo spread è colpa di ….

  8. Diavolo1990
    Diavolo1990

    http://businesspeople.it/Business/Economia/Al-Milan-lo-scudetto-dei-ricavi-commerciali-in-un-anno-18-_33835

    Che poi almeno non facessero ste uscite prima del mercato….
    … siamo il quinto marchio al mondo per società calcistiche.

    E tra l’altro, non mi sembra rimanendo in Italia che la Juve stia risparmiando. Segno che se si VUOLE la possibilità di spendere c’è.

  9. LaPauraFa80

    E sinceramente sì, preferirei se l’obiettivo non è essere competitivi che me lo dicessero da subito, che ho anche altro da fare durante l’anno.

    Ma come devono fare per fartelo capire? Non vedi che allenatore di merda? Non vedi che organico? Non ci arrivi da solo che pensiamo prima al Bilancio?

    Non è questione di vendere Ibra è Thiago. E’ questione di farlo di nascosto senza dire nulla come i ladri.
    Ma quale di nascosto? Ma sai cosa significa 99,9% nel mercato? Significa portate i soldi e vi vendo anche mia madre.

    Ma che ingenui che siete! Siamo nel 2012 cazzo…….dai……un po’ di intuito………..

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      Si chiama avere il coraggio delle proprie azioni. Fare una conferenza stampa e dirlo apertamente. Il tifoso ha DIRITTO a questo.

    2. Franko1986
      Franko1986

      Quindi a te sta bene che quando Thiago Silva resta Berlusconi si fa il giro da Biscardi e SportItalia a proclamare la sua assoluta bontà verso il tifoso milanista, e invece quando viene ceduto ci sia il silenzio più assordante?

      O magari vogliamo farci un giro sulle dichiarazioni di Galliani che osanna il Milan perché “noi sì che teniamo i nostri campioni”.

      Quindi a voi va bene subire la reazione stizzita di Galliani che sbuffa e se ne va quando dovrebbe dare conto ad una tifoseria preoccupata? Va bene leggere che è tutto ok, “che c’è tempo fino al 31 Agosto”?

      Io non sono mai stato un tifoso del “Milan forte”. Io sono uno di quelli che crede che la storia del Milan parta nel 1899, non nel 1986.

      A me non interessa che arrivi Nesta o che arrivi Acerbi. A me interessa non essere preso in giro. A me interessa tutelare il Milan che non ha un padrone, ma è un sentimento di tutti.

      Se per voi il Milan è come il governo e la campagna abbonamenti come lo spread, fate pure.

      Per me non è così. Io amo il Milan e lo difendo da chi manipola la sua immagine senza vergognarsi neanche un po’.

      La cosa che davvero mi urta in tutto questo non sono i commenti a difesa di una società indifendibile, perché ci sta. Ognuno ha il suo pensiero e guai a limitarlo.
      Mi urta che chi la pensa diversamente si debba prendere epiteti al suo pensiero quali “stronzate” o “moralismi”. Sinceramente mi sembra fortemente da maleducati, perché qui tifiamo tutti per la stessa squadra, e si può dialogare con calma e rispetto, senza cadere nella becera volgarità.

  10. LaPauraFa80

    Oh, ma chissenefotte della Juve. Se il tuo vicino di casa si compra il Porsche tu che fai? Sei stronzo se non lo compri? :shock:

    E ripeto: guardati i fatturati delle aziende del Presidente Berlusconi e se vuoi ti metto in contatto io con gente che lavora alla Mondadori e ti spiega quanti ne hanno lasciati a casa.

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      Presidente si scrive con la p minuscola, rispetta l’ortografia.
      Ti ripeto -- se è in crisi vende e ci guadagna pure soldi.

  11. Diavolo1990
    Diavolo1990

    OT: dopo 5 risultati utili consecutivi Seedorf esordiva nel Botafogo stanotte. Indovinate che ha fatto il Botafogo?

  12. fabregas11

    E sinceramente sì, preferirei se l’obiettivo non è essere competitivi che me lo dicessero da subito, che ho anche altro da fare durante l’anno.

    ah ecco e tu saresti quello attaccato alla maglia??

    Il Milan ha come suo dovere quello di lottare sempre almeno per lo scudetto e la dirigenza lo deve garantire

    e quando siam stati in b????

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      Smettiamola con questa cosa che chi va allo stadio è attaccato alla maglia. Falso: il vero tifoso è anche quello che si incazza quando viene preso per il culo. Il bene dei colori ORA è boicottare questa società di pagliacci.

      Cosa c’entra la B? La Juventus quando è andata in B si è attrezzata per vincere subito -- non è una scusa per non allestire un club competitivo.

  13. mattoinh7

    Tu il Milan lo puoi anche vendere,peccato che nessuno te lo compri e peccato soprattutto che nessuno abbia mai fatto un’offerta a riguardo.
    Se qualcuno che segue il mondo finanziario sa di un’offerta fatta per acquistare il Milan me lo faccia sapere.

    Mi piace molto lo stile di Franko1986 e mi piace come ha messo l’accento sull’aspetto comunicativo,dopotutto,in tal senso,il recente editoriale di Mauro Sumo è l’emblema dello schifo e del servilismo.
    L’unico appunto che ti faccio è ricordarti che da sempre il Milan la mena oltre il tollerabile con la storia della comunicazione e dello stile Milan e di questo i tifosi rossoneri si sono vantati per anni pensando di dare lezioni.

    Ora che il giochino è saltato è facile denigrare questo aspetto,specie se si fanno figure così barbine.
    L’intelligenza sta nell’individuare sempre una via di mezzo: il Milan ora non è un inferno così come prima non era un Eden deve crescevano alberi di pesche al sapore di figa; semplicemente la situazione attuale è figlia del patetico tentativo di dare un’immagine di sè che non è più tale e forse non lo è mai stata.

    Può essere anche un bene,magari in questo modo qualcuno capisce della ridicolaggine di certe dichiarazioni e dell’avere a libro paga una serie più o meno lunga di mediaservi….

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      Nessuno te lo compri se chiedi 800 milioni -- se chiedi il giusto valore (300-400) ti sfido a dire che non c’è la fila per prendere uno dei più importanti brand calcistici al mondo.

      Se mettono veramente in vendita squadre come il Real Madrid c’è la fila. Il Milan non è mai stato messo in vendita, ma interesse (Taci, arabi) ce n’è stato -- nessuno vuole una quota di minoranza.

      Come ha detto Devil nel post qua si chiede chiarezza e io ora ne vedo poca.

  14. Borgofosco
    Borgofosco

    Stile è chiedere che ci si unisca in nome di due colori che tutti (noi e la dirigenza) dovremmo amare incondizionatamente. Stile è essere umili nei momenti in cui c’è bisogno di umiltà.
    Appunto per questi motivi bisognerebbe darsi una regolatina ed avere pazienza. La ‘Curva Sud’ sta aspettando che la dirigenza indichi i tre rinforzi che riporteranno il Milan alla sua reale dimensione. E’ troppo facile ‘sparare’ su Galliani. Io gli concedo l’attenuante di ‘subire’ una proprietà confusa oppure al limite del disinteresse totale. Non è facile fare nozze con i ‘fichi secchi’. I nomi dei sostituti di Thiago, Zlatan e Mark, dovrebbero essere cosa quasi fatta. Oggi formulare dei nomi significherebbe vedere giocatori, di medio/basso costo, rincarati sino a raggiungere costi da top player(Van Persie, Jovetic e Dzeko). Oppure giocatori scartati(Matri) proposti a costi fuori dal mercato italiano. Bisogna fare di necessità virtù. Le bugie sono sempre più pregnanti se si rapportano agli antichi splendori di società che rischiano, anche in Spagna, il default. La proprietà del Milan ha dovuto subire una ‘estorsione’ di ben 565 milioni di euro. Prima si era goduto dei privilegi derivati dall’essere un asset della Fininvest. Ora ci si dovrebbe almeno rammaricare che una scellerata sentenza ha messo in ‘mutande’ la proprietà di Fininvest. Se esistono si facciano avanti, seriamente, quelli che hanno in mente di prelevare il Milan mediante un azionariato popolare diffuso. Agli sceicchi non credo. In passato la ‘guerra’ Buticchi-Rivera ha causato il peggior periodo della storia del club di via Turati. L’encomiabile Gianni Nardi, da vero milanista, si sacrificò non richiedendo i 400 miliardi di lire che avrebbero costretto il Milan al fallimento. . Affiancò Silvio Berlusconi…il resto, nel bene e nel male, lo conosciamo. Aspettiamo il fatidico 31 Agosto…dopo giudicheremo e promuoveremo anche le contestazioni necessarie.

  15. Diavolo1990
    Diavolo1990

    http://www.milannews.it/?action=read&idnotizia=86344

    C’è un rimborso….

    La proprietà del Milan ha dovuto subire una ‘estorsione’ di ben 565 milioni di euro.

    Estorsione? Ci doveva pensare prima di rubare una casa editrice Berlusconi, perché la Mondadori è a tutti gli effetti una casa editrice rubata. E la sentenza Mondadori è l’ennesimo scempio di come paghiamo quello che non vogliamo avere: un presidente che non pensa solo alla società ma ha molti altri interessi.

    1. Borgofosco
      Borgofosco

      Estorsione ho detto e la accompagno anche da: -- è stata una sentenza politica ‘falsificata’ (relazione del CSM forse contraffatta) per i motivi che tutti conoscono-. Forse capirò poco di calcio ma di queste cose….
      Vorrei solo ricordare che due giudici su tre avevano accettato la risoluzione Ciarrapico giudice super partes voluto dall’allora presidente del consiglio Giulio Andreotti.
      Gli asset migliori se li ‘pappo’ De Benedetti con sua completa soddisfazione(leggere la stampa dell’epoca).
      A Berlusconi rimase la ‘fuffa’ di retequattro ed altri asset . Non si muta la storia per antipatie personali.
      Ma questi non sono problemi dei milanisti. Noi vogliamo un grande Milan con o senza Berlusconi. Francamente mi infastidiscono le falsità. E su Silvio Berlusconi, per ora uscito indenne da autentica persecuzione giudiziaria, se ne dicono anche troppe. Forza Milan anche se gioca la Primavera. Forza Milan anche in campo ed anche in serie Z(questo ci distingue dagli snob ex balilliani dell’Ambrosiana). Forza Milan ora e sempre sarai accompagnato da tifosi che si sentono di urlare: -- forza antico cuore popolare di Milano-
      Si…popolare perchè Il colore rosso rappresentava l’anima popolare milanese mentre il nero era la paura che il ‘diavolo’ rossonero doveva incutere negli avversari.

  16. melito

    “………, perché qui tifiamo tutti per la stessa squadra, e si può dialogare con calma e rispetto, senza cadere nella becera volgarità.”

    Ma anche se non si tifa per la stessa squadra eh!

  17. melito

    “….un Eden dove crescevano alberi di pesche al sapore di figa”

    Matto ma non sarebbe meglio un albero di fighe al sapore di pesca? Poi, oh, i gusti son gusti! :)

  18. LaPauraFa80

    @Franko

    Ti spiego il mio modo di vivere dal 31 maggio al 31 agosto: leggo quello che mi capita di leggere e me ne sbatto le palle. Le dichiarazioni se le può portare via un’offerta da 40 milioni, è successo miliardi di volte che le cose cambiassero radicalmente nel giro di due settimane.

    A me frega poco della comunicazione, io guardo i fatti. I fatti sono stra-chiari: prima il bilancio poi l’aspetto tecnico. Per me finisce lì, ci arrivo da solo non voglio e non ho bisogno che me lo spieghi Allegri o Galliani o Berlusconi.

    E bada bene che certe cose non succedono solo a noi. Nel primo anno di Josè Mourinho quando Egli voleva Lampard (e poi arrivò Muntari) lo stesso Lampard appariva sul sito del Chelsea nella presentazione delle maglie. Poi lo tolsero e sembrava il segnale che era fatta, poi niente.

    Ma non ricordo class action o Codacons o menate varie.

  19. LaPauraFa80

    Tra l’altro pagherei oro perchè questa class-action andasse avanti. Ci sono migliaia di aziende che campano di pubblicità ingannevole (quelle delle creme anti-cellulite ad esempio) e si parano il culo con una scrittina innocente inserita chissà dove, voglio vedere come si potrebbe dimostrare che il Milan ha fatto pubblicità ingannevole in una cosa mutevole e aperta come il calciomercato.

    Manco avessero messo Cristiano Ronaldo in quei manifesti cazzo.. voglio proprio vederla questa cosa..

    E domani mi abbono all’Arsenal e quando mi vendono Van Persie faccio una strage..

    1. Diavolo1990
      Diavolo1990

      E’ già stato fatto per il Torino, vedi il link che ho messo.

  20. LaPauraFa80

    E vada per la fighe al sapor di pesca.

  21. Bitcha
    Bitcha

    salve bimbi belli, il fervore è ottimo, e mi piace cazzo…

    Per quanto riguarda me, ho deciso esattamente un paio di giorni fà se essere preoccupato o fiducioso per questa nuova stagione…. la risposta è fiducioso, puttana troia!!

    ll livello del campionato italiano al momento è talmente bassino che puoi fare una buona stagione anche con Matri attaccante principe, e Yanga-Mbiwa che ti comanda la difesa …. e di questo ne sono certo.

    LPF <3 CESCONE <3

  22. fabregas11

    Bitchy. <3

    per come è ridotto il campionato italiano, per me la difesa la può comandare anche prosciutto san daniele bonera… davanti c'è anche il mio pupillo moscardelli in rampa di lancio…

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>